SERIE D : DECISAMENTE UNA GIORNATA….”NO”! TRASFERTA CON SCONFITTA AD ACQUI TERME.

7^ Giornata Campionato Regionale Femminile Serie D – Girone “C”

Sabato 01 Dicembre 2018 – ore 17.30

Impianto Sportivo Mombarone – P.zza Martiri delle foibe,4 – ACQUI  TERME (NO)

ARALDICA VINI ROMBI ESCAVAZIONI  Vs. ISIL VOLLEY ALMESE MASSI:

3-0  (25/21, 25/22, 26/24)

Arbitro: Alberto OTTINO

Formazione ISIL VOLLEY ALMESE MASSI : 1 Rista Giulia – 3 Finizio Francesca (L) –  6 Morando Giulia (K) – 7 Morando Chiara – 10 Sesia Federica – 11 Greco Michelle – 13 Marinelli Giada – 14 Viizzo Aurora Gaia – 16 Difigola Sara (L) – 18 Civita Alexia – 21 Rolle Martina

Allenatore: Luigi MARTOGLIO – Dirigente: Giuseppina SALERNO

Acqui Terme (Al)

In fondo.. siamo il Paese del «non è vero ma ci credo».

E purtroppo per Noi…. Acqui Terme, in questo turno di gioco, ne è la prova… provata!

C’è chi ci crede e chi no, quindi, ma qui non siamo mai riusciti a vincere (a memoria nostra) quando, nel recente passato, abbiamo giocato con le nostre giovanili: non possiamo quindi sostenere di aver mai (per chi ci crede…) sfruttato particolari “fortune” in questa specifica palestra per raggiungere la vittoria!

E questo sillogismo… manco a dirlo…alla fine si è purtroppo, ancora una volta, concretizzato!

Naturalmente… scherziamo. Ma vallo a capire… Tutto può essere!

 “Fortuna e Sfortuna” by Alighiero Boetti

La buttiamo quindi, scherzando, sulla “fatalità” ma bisogna riconoscere che le giovani Atlete acquesi alla fine sono state più “affamate di vittoria” delle nostre ed è, probabilmente, corretto che sia finita così! Infatti sarà la brava Squadra locale, l’Araldica Vini Rombi Escavazioni, ad uscire vincitrice in questo incontro, con il massimo risultato possibile ed con il bottino pieno: quindi, riconducendo un attimo a quanto sostenuto prima troviamo una sconfitta senza scampo, con una simbologia matematica equivalente che recita (analiticamente) “3 a 0 = punti 3” come i punti che hanno incamerato, con questa vittoria, per la loro specifica classifica.

Ma veniamo ora all’incontro, più in dettaglio.

Pronti? Via… Perfettamente in orario (ore 17,00) e presso l’impianto polisportivo Mombarone di Acqui Terme inizia una gara che sembra, esattamente, già dai primi punti segnata come “sfortunata” per le nostre Ragazze.

Emblematico è proprio il frangente di partita, rilevato nel primo set: la nostra compagine, dopo i primi scambi, macina gioco e guadagna subito punti…giungendo avanti di ben 6 punti (9 a 3) rispetto le rivali…

Cosa sia capitato al momento, in quel momento, da quel momento… non l’abbiamo ancora capito (da fuori campo…e penso… neanche in campo) ma, di fatto, la giovane formazione termale prima si riprende i punti (uno dietro l’altro, in un filotto vincente senza alcuna sbavatura) poi pareggia e poi, ancora, ci supera con una serie di punti (meritati da parte loro) che però saranno rappresentativi per il genere di partita che verrà.

Sul risultato di 25 a 21, perdiamo (quindi) il primo set.

Cambio campo e prima analisi di cosa abbiamo combinato in campo.

Errori in battuta (troppi), schiacciate imprecise, sbagli generati dalle posizioni in campo delle giocatrici con palloni caduti a pochi centimetri (senza che nessuna nostra Atleta battesse ciglio per recuperarli), sbavature in difesa, muri poco efficaci…. ecc…. ecc….

Diciamo: il “meglio” del nostro repertorio!

E in ultimo ma non per ultimo…, massì… aggiungiamolo pure….(così non manca proprio nulla), una condotta di gara che, in qualche caso (anche se verrebbe da scrivere… non in qualche caso ma, decisamente, in tanti altri casi), ha generato, nei nostri pensieri da candidi spettatori, frasi con intercalari ed avverbi poco armoniosi ma sostenuti grazie a questa evidente esegesi individuale (una sorta di… “cogito ergo sum”… ) tutta personale del direttore di giornata per valutare la considerevole arte del “palleggio” (scoprendo e riscontrando oggi in campo una sua specifica, spettacolare e speciale interpretazione per questo distinto ed importante gesto atletico, tipico del bellissimo giuoco del Volleyball).

Semplificando, aggiungerei la traduzione di quanto anzidetto (per tutti): “Se fischiava qualche “doppio”… ogni tanto… non sarebbe stato neanche male (soprattutto per noi)!”

Da riconoscergli comunque…anzi si potrebbe dire.. “almeno”: identica interpretazione  per entrambi le compagini in campo. Punto a capo!

Probabilmente invece mancava nell’elenco dei nostri errori e delle nostre (spero mi possiate perdonare per il termine d’appresso riportato, un pochetto volgare) “sfighe di giornata”….. l’allineamento dei pianeti con una eclissi che bloccasse la parlantina e il lavoro di sbracciamento del nostro Coach (che così cercava di far reagire le nostre Ragazze in campo) oppure ancora… l’invasione delle cavallette in campo (…perché quelle delle cimici marmorate o cimici asiatiche Halyomorpha halys –  da Noi è già avvenuta… almeno nelle zone urbane abitate ad Almese) o altri esempi ancora (facciamo viaggiare la fantasia…) ma, purtroppo, alla fine tutti questi errori di repertorio faranno come da “condimento” al nostro gioco (rimasto poco “succulento” e scarsamente ricco di sostanza per tutto l’incontro) parimenti agli altri due set finali anche quando, con un pizzico di fortuna in più, forse avremmo assistito a qualche recupero da parte delle nostre Atlete (magari con la possibilità di vedere tutt’altra condotta di gioco nella rimanente tempo di gara da parte nostra).

Si rientra in campo. Partenza con barra a dritta e avanti tutta, nel secondo parziale, per le ragazze di Acqui Terme: nonostante i nostri sforzi, si inizia il set a favore delle ragazze locali poi si lotta punto a punto (con fasi alterne sino al 14 punto).

Sulla parte finale del secondo set, non riusciamo a recuperare punti lasciando la vittoria, anche del secondo set, alle valenti avversarie con il risultato di 25 a 22.

Ancora cambio campo per affrontare il terzo parziale.

Partiamo bene, anzi meglio delle atlete locali, poi recuperano e si ritorna a giocare a tratti, punto a punto, sino alla parità ai 22 punti.

Riusciamo a raggiungere i 24 a 22 ma le giovani Atlete locali riescono (grazie soprattutto ai nostri errori) a rientrare in partita, con carattere, beffandoci, sul finale, con il risultato di 26 a 24… quando avevamo il terzo set in mano per chiuderlo a nostro favore.

Il tabellone, recita, alla fine: “3 a 0” per le brave sportive locali che festeggiano, giustamente e calorosamente, in campo per la loro bella Vittoria.

Complimenti alle avversarie di giornata. Punto e basta!

Coach Martoglio commenta, a fine incontro, la partita con una frase che riassume in poche parole l’intera nostra prestazione: “Putroppo… prima o poi doveva accadere… Peccato!”

Poi aggiunge” Nell’insieme una partita, la nostra, caratterizzata da (troppi) errori e da scarsa attenzione nei momenti… clou… del match che hanno generato, alla fine, questo risultato negativo per i nostri colori. Visti i parziali dei tre set non si può dire di… non averci provato ma, evidentemente, questo non è bastato per raggiungere i nostri obbiettivi in questa specifica giornata! Partita già archiviata e… come si dice in questi casi? Questa è tutta “esperienza” da analizzare meglio in fase di allenamento ma soprattutto è da “ricordare” per le nostre giovani Atlete! L’esperienza è nelle nostre dita e nella nostra testa. Il Cuore non ha esperienza ma quello…sicuramente… le nostre Ragazze lo metteranno… Sempre!

Ora “testa” e concentrazione subito al prossimo appuntamento. Le nostre Atlete “verdeblù” vi attendono, in casa nostra al “PalaTigre” di Almese, per Sabato 08 Dicembre 2018 (inizio ore 17,00) per incontrare la compagine del Zs Ch VALENZA che arriverà ad Almese, anche lei sul groppone, con una sconfitta nella ultima gara (molto combattuta con il risultato di 2 a 3 a favore del PIZZA CLUB NOVARA, attualmente Squadra prima in classifica di questo girone.).

Vi aspettiamo numerosi!

E riprendendo il nostro motto che campeggia sul murales in palestra ad Almese (To), sopra la curva degli ultras locali: QUI NON SI MOLLA MAI !!!

Noi, Ragazze, per Voi ci saremo sempre per urlare: SU LE MANI TIFIAMO ALMESE!!!

F.to Luca M.